Sanificazione e igienizzazione ai tempi del Coronavirus

19 Giu 2020

Sanificazione e igienizzazione ai tempi del Coronavirus

Mai come in questo periodo, caratterizzato dalla diffusione del cosiddetto “Coronavirus” ( Covid-19), si senta parlare di “sanificazione” degli ambienti.
Non sempre quest’azione viene messa in pratica quando un ambiente è sporco, ma soprattutto quando si cerca di far tornare un equilibrio tra tutte le caratteristiche che rendono uno spazio salubre, sano.
Molto spesso accanto alla sanificazione troviamo anche l’igienizzazione che ha la funzione di eliminare tutti i microrganismi patogeni.

I due termini però non indicano la stessa identica cosa.
Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza tra queste due parole e i loro significati, specie in questo periodo così critico..

Qual è la differenza tra sanificazione e igienizzazione?

Sanificazione e igienizzazione sono due termini che sentiamo usare spesso in questi giorni in relazione al virus “Covid-19”. Entrambe le parole hanno un loro preciso significato che evidenzia i differenti gradi con cui si effettua la pulizia di un ambiente.

E’ importante sottolineare che entrambe le azioni comportano dei procedimenti atti a rendere salubre e sterile un ambiente, per questo motivo non sono attività di carattere ordinario ma bensì straorindario che vengono applicate in precisi luoghi come:

  • ambienti di lavoro
  • strutture ricettive
  • scuole
  • strutture sanitarie 
  • ospedali

La differenza tra sanificazione e igienizzazione è piuttosto sottile ma è comunque indispensabile conoscerla per meglio comprendere ciò di cui un ambiente ha bisogno.

Igienizzazione 

L’attività di igienizzazione si abbina a quella della sanificazione e non può avvenire senza quest’ultima. Con il termine “igienizzazione” si indica un trattamento più efficace rispetto alla sanificazione per l’uso di agenti disinfettanti chimici o fisici in grado di ridurre il carico microbiologico presente negli ambienti e sulle superfici. L’obiettivo di questa attività è quello di rendere inattivi i microorganismi patogeni e quindi andare in aiuto alla sanificazione che già svolge un ruolo molto importante.

Sanificazione

Con il termine sanificazione si indicano tutte le operazioni di pulizia e di disinfezione atte a rendere un ambiente sano e ottimale per la vita delle persone.
Citando la norma e più precisamente nell’art. 1 del D.M. 274/1997: la sanificazione identifica tutte quelle azioni che riguardano “il complesso di procedimenti ed operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizia e/o disinfezione e/o di disinfestazione ovvero mediante il controllo ed il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione ed il rumore

Infatti è importante non confondere Pulizia, Disinfezione e Sanificazione benchè tutte e tre siano necessarie per rendere salubre un ambiente, non significano la stessa cosa. La sanificazione può essere quindi considerata un gradino più in alto rispetto a tutte le operazioni utili a rendere un ambinete salubre ma non può non comprendere anche l’igienizzazione.

Come si effettua la sanificazione?

Per avere una sanificazione degli ambienti bisogna prima aver fatto un’attività di pulizia e poi utilizzare detergenti specifici in grado di distruggere batteri e agenti patogeni. Ultimate le operazioni di sanificazione gli ambienti trattati risultano avere un carico microbico accettabile. 

Le operazioni di sanificazione sono molto richieste in tutti gli ambienti, specie in questo periodo in cui il Cornavirus si è diffuso anche in Italia, per tutelare persone debilitate, anziani, bambini e in generale tutti gli spazi in cui più persone si ritrovano a lavorare insieme per molte ore.
E’ importante però tenere in considerazione il fatto che per ogni ambiente è necessario predisporre le procedure corrette di sanificazione anche in base all’utilizzo e alla tipologia di questo. 

Per una corretta sanificazionde degli ambienti ( siano questi uffici, campi sportivi, ospedali, strutture ricettive) le principali fasi sono:

  • pulizia, necessaria per la rimozione dello sporco visibile attraverso l’uso di prodotti detergenti
  • disinfezione, utilizzo di prodotti chimici che combattono la presenza di batteri dalle supercifici
  • igienizzazione utilizzo di agenti fisici e chimici.

Hai già visto il nostro servizio di SANIFICAZIONE A OZONO? 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *